Ordina per:
Filtra
-20%
69.2 € 86.7 €
22.3 €
24.9 €
-12%
21.9 € 24.9 €
23.9 €
7.9 €
7.6 €
2.7 €
7 €
6.5 €
4.9 €
1.7 €
5 €
5.4 €
5 €
6.5 €

Gonfiore, gas e malessere addominale possono spesso verificarsi dopo un pasto abbondante, ma non necessariamente. In alcuni casi, il gonfiore può causare distensione o gonfiore dell'addome. Questi sintomi sono principalmente legati all'alimentazione, ma a volte possono esserci altre cause. Di solito sono associati a eruttazioni, flatulenza eccessiva, nausea, dolore e fastidio addominale.

Quali malattie nascondono il gonfiore

Di solito il gonfiore non indica un problema di salute grave. È causato da fattori legati all'alimentazione e allo stile di vita. Tuttavia, in alcune situazioni il gonfiore può essere legato a un'infezione gastrointestinale, a malattie croniche come il morbo di Crohn, a un'indigestione, a squilibri intestinali, a fluttuazioni ormonali, ecc.

L'indigestione, talvolta chiamata dispepsia, si manifesta come un fastidio o un dolore allo stomaco. La maggior parte delle persone sperimenta di tanto in tanto brevi episodi di indigestione. Le infezioni gastrointestinali possono causare gas accompagnato da diarrea, vomito, nausea e dolore addominale. Possono essere legate a batteri come Escherichia coli, Helicobacter pylori o a virus come norovirus o rotavirus. Il gonfiore può anche essere legato a uno squilibrio del microbioma intestinale, ad alcune intolleranze alimentari, alla sindrome dell'intestino irritabile o a una serie di malattie infiammatorie intestinali. La stitichezza è spesso causa di gonfiore. Inoltre, a volte il gonfiore è legato a determinati periodi del ciclo mestruale o a una serie di disturbi ginecologici. È importante recarsi dal medico per una diagnosi corretta.

Con cosa trattiamo il gonfiore

Il gonfiore di solito scompare da solo. Bere acqua, fare esercizio fisico e alcune tisane possono alleviare il disagio. A volte possono essere necessari dei farmaci per il gonfiore. Possono contenere enzimi, sali biliari, antispastici, antiacidi, probiotici, ecc. Questi farmaci possono essere sotto forma di capsule, compresse, gocce, compresse masticabili, ecc.

Sbarazzarsi velocemente del gonfiore

Il movimento, il massaggio addominale o alcuni rimedi naturali possono aiutare a ridurre il gonfiore. Le tisane, tra cui quelle alla menta, alla camomilla, allo zenzero e al finocchio, possono favorire la digestione e aiutare a eliminare i gas - tè per il gonfiore. Talvolta possono essere necessari anche alcuni farmaci contro il gonfiore e la flatulenza, come i farmaci a base di simeticone (farmaci che rompono le bolle di gas, come Espumisan) e il carbone attivo medicinale, o anche combinazioni di questi, come Kebene Plus. Tali rimedi e farmaci variano per modalità d'azione, ingredienti, prezzo e forma di somministrazione. Possono essere acquistati in Romania sia in farmacia che online con consegna a domicilio, a seconda del tipo.

Cause del gonfiore

La causa più comune di mal di stomaco e gonfiore è l'eccesso di gas intestinale. Se si ha un addome gonfio dopo aver mangiato, potrebbe trattarsi di un problema digestivo. Il gonfiore può essere causato dal consumo di determinati alimenti, dalla sovralimentazione, dal mangiare troppo velocemente, dal masticare una gomma e ingoiare troppa aria, dal fumare, da alcune intolleranze, ecc. Il gonfiore può anche essere legato al ciclo mestruale nelle donne - una causa comune di gonfiore temporaneo. A volte il gonfiore persistente o ricorrente può indicare una condizione medica.

5 alimenti che eliminano immediatamente il gonfiore

Il gonfiore è strettamente legato all'alimentazione. Così come ci sono alimenti che causano il gonfiore, ci sono anche alimenti che possono eliminare il gonfiore. Ecco alcuni esempi:

  1. banane - possono ridurre il gonfiore e i crampi grazie al loro contenuto di potassio e fibre, favorendo la digestione;
  2. papaya - contiene papaina, un enzima digestivo che può alleviare i sintomi di gonfiore e costipazione;
  3. zenzero - può favorire la peristalsi intestinale, alleviando il gonfiore e i disturbi gastrici associati;
  4. melone - può alleviare il gonfiore grazie al suo contenuto di potassio e fibre, all'effetto idratante e al supporto digestivo;
  5. cetriolo - favorisce l'idratazione, mantiene la salute del tratto digestivo e può alleviare stitichezza, crampi, gas e gonfiore grazie al contenuto di flavonoidi e altro ancora.

Rimedi naturali al gonfiore

È importante limitare il consumo di alimenti che causano gonfiore, soprattutto quelli ultra-lavorati, ad alto contenuto di zuccheri e contenenti grandi quantità di composti indigeribili o difficili da digerire. Tra gli alimenti specifici che possono causare gonfiore vi sono le verdure crucifere (cavoli, broccoli, cavolfiori, ecc.), i legumi (fagioli, piselli, lenticchie, ecc.), la frutta (mele, pere, pesche), i cereali integrali (grano, avena, ecc.), lo zucchero e i dolcificanti, l'alcol, le bevande gassate, ecc.

È importante mangiare lentamente, a piccoli morsi, per evitare di ingerire aria in eccesso. Può essere utile anche tenere un diario alimentare per monitorare il gonfiore. Questo può aiutare a diagnosticare le intolleranze alimentari e a modificare lo stile di vita. Evitare semplicemente alcuni alimenti può talvolta prevenire il gonfiore e altri problemi gastrointestinali.

Il massaggio addominale può talvolta alleviare il gonfiore. Possono essere consigliati farmaci e integratori, nonché alcuni tè per il gonfiore, come menta piperita, camomilla, finocchio, zenzero, ma anche gel di aloe vera o succo d'ananas.

Coliche

Le coliche o colichette negli adulti sono caratterizzate principalmente da disturbi addominali o urinari, a seconda dei casi. Nelle coliche si verifica una serie di spasmi e gli episodi durano circa alcune ore. Un episodio di colica biliare negli adulti è caratterizzato da un dolore addominale improvviso nella parte superiore destra dell'addome. Gli episodi di colica renale comportano dolore nella parte inferiore dell'addome e sui fianchi, dolore di intensità variabile. Anche le coliche intestinali comportano fastidi e crampi addominali da lievi a gravi, accompagnati da incapacità di espellere i gas addominali, nausea e vomito, gonfiore, ecc.

Coliche del bambino

Le coliche del neonato sono molto comuni e spesso sono la causa di molte notti insonni per i neogenitori - sono diverse dagli episodi di colica negli adulti. Le cause esatte non sono note, ma si pensa che possano essere legate all'adattamento del bambino alla vita extrauterina, alla sensibilità ai gas addominali, alla sovrastimolazione, ad alcune allergie o intolleranze alimentari, ecc. Sono caratterizzate da un pianto eccessivo - la regola del 3, cioè più di 3 ore al giorno, per 3 o più giorni alla settimana, per 3 o più settimane.

Le coliche comprendono periodi prolungati e ricorrenti di pianto intenso del bambino, con irritabilità. I tentativi di calmare il bambino non sembrano avere alcun effetto, il pianto non ha una causa apparente e si verifica soprattutto nel pomeriggio e alla sera. Il bambino tende anche a stringere i pugni, a piegare la schiena e a portare le ginocchia verso il pancino. È importante parlare con il medico per escludere qualsiasi causa medica del pianto eccessivo del bambino.

Quando si verificano le coliche

Le coliche nei bambini si manifestano di solito nelle prime 3-6 settimane dopo la nascita. In molti casi raggiungono il picco a circa 6 settimane di età e poi si riducono gradualmente fino a 3-4 mesi. Si noti che il pianto è il modo principale con cui i bambini comunicano i loro bisogni. È normale che i bambini piangano. Tuttavia, un pianto eccessivo, incontrollabile o molto difficile da controllare, che causa frustrazione e stress ai genitori, può essere fonte di preoccupazione ed è importante discuterne con il medico.

Rimedi per le coliche

Innanzitutto, le coliche si ridurranno con il tempo. È importante prendersi cura di voi stessi come genitori ed evitare assolutamente di scuotere il bambino o di gridargli contro. A volte il medico può consigliare di escludere le proteine del latte vaccino se si sta allattando con latte artificiale - potrebbe essere consigliata una formula ipoallergenica. Inoltre, in alcuni casi possono essere raccomandati farmaci come gocce di simeticone (come Infacol) per ridurre i gas addominali, integratori di lattasi, evitare alcuni alimenti che possono causare disturbi gastrici al bambino se si allatta al seno (caffeina, latticini, alimenti allergenici, alimenti irritanti, ecc. A volte possono essere consigliati alcuni rimedi naturali e tisane.