Scegli la città

Città popolari:

Scegli il paese

  • Romania
  • Ucraina
  • Italia

Ibuprofen

Descrizione Ibuprofen

Le informazioni nella sezione Domande e Risposte sono state create dal team di Liki24.it e si basano sulle istruzioni ufficiali del produttore.

L'ibuprofene appartiene al gruppo dei farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) con azione antinfiammatoria (riduce l'infiammazione), analgesica (riduce il dolore) e antipiretica (riduce la febbre).

Quali farmaci contengono Ibuprofene?

L'ibuprofene è disponibile sotto forma di compresse, capsule, sospensioni e gocce, nonché in forma iniettabile con vari nomi commerciali, tra cui i più noti sono Brufen, Larofen, Paduden Rapid (lisato di ibuprofene).

Quali farmaci contengono combinazioni di Ibuprofene?

È disponibile anche in combinazioni fisse, come l'antinfiammatorio con ibuprofene Paduden Duo (combinazione di ibuporfene e paracetamolo) o Brufen plus (combinazione di codeina) e Larofen plus (combinazione di psuedoefedrina cloridrato) per potenziarne gli effetti.

Per cosa è indicato l'ibuprofene?

L'ibuprofene è indicato per il dolore da lieve a moderato, compreso quello reumatologico. L'ibuprofene è indicato anche per alleviare la febbre.

Come funziona l'Ibuprofene per il raffreddore e l'influenza?

L'ibuprofene per il raffreddore e l'influenza contiene, oltre all'ibuprofene, anche pseudoefedrina cloridrato. I nomi commerciali dei farmaci contenenti l'antinfiammatorio ibuprofene raffreddore e influenza includono Larofen plus e Paduden raffreddore e influenza.

La pseudoefedrina cloridrato è un simpaticomimetico responsabile della vasocostrizione della mucosa nasale, con conseguente sollievo dalla congestione nasale e dalla rinorrea. Grazie al suo effetto antinfiammatorio, l'ibuprofene per raffreddore e influenza allevia i sintomi specifici (mal di testa, mal di gola, dolori muscolari e articolari).

Brufen cold (brufen plus) è una combinazione fissa di ibuprofene e codeina e può essere utile in caso di influenza se accompagnata da tosse secca e non produttiva.

Come assumere Ibuprofene per il raffreddore e l'influenza?

La dose massima giornaliera è di 1200 mg di ibuprofene per raffreddore e influenza, che può essere assunta in 3-4 dosi, a seconda dell'intensità dei sintomi.

L'ibuprofene non è indicato per il raffreddore e l'influenza nei bambini di età inferiore ai 12 anni.

Come funziona l'Ibuprofene per i dolori mestruali?

Durante le mestruazioni, nell'utero vengono rilasciate sostanze pro-infiammatorie chiamate prostaglandine, che provocano la contrazione dell'utero e lo sviluppo della dismenorrea (dolore mestruale). L'ibuprofene per i dolori mestruali agisce direttamente sull'utero, inibendo la secrezione di queste prostaglandine, per cui il tono e la pressione uterina diminuiscono e i sintomi del dolore scompaiono. Tuttavia, va ricordato che l'ibuprofene è un farmaco sintomatico. Se la dismenorrea è grave, di lunga durata (per tutto il periodo mestruale e pre/post-mestruale), peggiora nel tempo o è accompagnata da perdite o secrezioni vaginali, si consiglia un consulto ginecologico.

L'ibuprofene lisato ha lo stesso meccanismo d'azione e quindi gli stessi effetti della versione classica. La differenza è che l'ibuprofene lisato viene assorbito più rapidamente (da qui il nome commerciale Paduden Rapid).

Come si assume l'Ibuprofene per i dolori mestruali?

L'ibuprofene per i dolori mestruali può essere assunto in una dose di 200 o 400 mg (a seconda della gravità del dolore) 3-4 volte al giorno. Si raccomanda di garantire un intervallo tra le 4 e le 6 ore prima di assumere una nuova dose. Gli studi hanno dimostrato che dosi superiori a 400 mg (per singola somministrazione) non hanno alcun beneficio analgesico aggiuntivo.

Come si assume l'Ibuprofene per il mal di schiena?

La dose tipica di Ibuprofene nelle patologie reumatiche è di 400 mg 3 volte al giorno o 600 mg due volte al giorno. Talvolta la dose di mantenimento efficace può essere di 1200 mg/die. Nei casi acuti o gravi, la dose massima può essere aumentata a 2400 mg/die, suddivisi in più dosi.

Nei disturbi muscolari la dose è di 200 mg a intervalli di 4-6 ore e non si deve superare la dose di 1200 mg/die.

Posso prendere l'ibuprofene per il mal di testa?

L'ibuprofene ha un effetto antinfiammatorio e analgesico, pertanto è possibile utilizzarlo per il mal di testa.

Quando l'ibuprofene è controindicato?

L'intera classe terapeutica dei FANS, e quindi tutti i farmaci contenenti ibuprofene, devono essere utilizzati con cautela nei pazienti con anamnesi di emorragie gastrointestinali o ulcere attive. Sono state inoltre descritte controindicazioni per l'ibuprofene in pazienti con insufficienza epatica o renale, senza il parere del medico curante, poiché l'ibuprofene viene metabolizzato ed escreto in questi organi. Le controindicazioni relative alla classe terapeutica e all'anamnesi di allergia o ipersensibilità (ad altri FANS o all'aspirina) sono specificate per l'ibuprofene. Inoltre, non è adatto ai bambini di età inferiore ai 12 anni.

Con quale frequenza l'Ibuprofene provoca effetti collaterali?

Gli effetti avversi sono correlati alla dose, il che significa che in generale, alle dosi terapeutiche raccomandate, non si verificano reazioni avverse con l'ibuprofene. I disturbi più comuni sono di tipo dispeptico (nausea, vomito, dolore addominale, diarrea, stipsi).

L'ibuprofene può influire sulla pressione sanguigna?

Molto raramente sono stati segnalati effetti collaterali con aumento della pressione sanguigna per l'ibuprofene. Gli studi dimostrano che esiste un rischio maggiore di aumento della pressione sanguigna durante il trattamento con ibuprofene nei pazienti affetti da artrite.

L'Iburofen può avere effetti sul fegato?

Sono stati segnalati effetti collaterali epatobiliari per il farmaco antinfiammatorio Ibuprofene, in ordine di frequenza come segue:

Meno comune: epatite, ittero, alterazione della funzionalità epatica.

Raro: aumento delle transaminasi sieriche (TGO, TGP) e della fosfatasi alcalina (ALP).

Molto raro: insufficienza epatica ed epatite acuta.

L'insorgenza di reazioni avverse è generalmente correlata al periodo di somministrazione e al dosaggio. Si raccomanda pertanto di somministrare l'ibuprofene alla dose minima efficace per un periodo di tempo limitato.

Posso usare l'Ibuprofene per un periodo più lungo?

In alcune patologie (ad esempio quelle reumatiche), i FANS rappresentano la prima linea di trattamento, motivo per cui il medico può prescrivere l'ibuprofene per un periodo di tempo più lungo. Tuttavia, l'uso prolungato dei FANS può comportare un aumento delle reazioni avverse, in particolare a livello gastrointestinale, con lo sviluppo di emorragie e di insufficienza renale acuta.

Posso assumere Ibuprofene durante la gravidanza?

Studi epidemiologici dimostrano che l'assunzione di Ibuprofene in gravidanza comporta un aumento del rischio di aborto spontaneo, sviluppo di difetti cardiaci del feto e gastroschisi. Il rischio di queste complicazioni con l'Ibuprofene in gravidanza aumenta con l'aumentare della dose e della durata del trattamento. Nel terzo trimestre di gravidanza, la somministrazione di Ibuprofene può portare a un prolungamento del tempo di sanguinamento (avendo un effetto antiaggregante anche a basse dosi) e a un prolungamento del travaglio inibendo le contrazioni uterine.

È preferibile evitare di assumere Ibuprofene durante la gravidanza.

Posso assumere Ibuprofene durante l'allattamento?

Alcuni studi hanno dimostrato che una concentrazione (molto bassa) di ibuprofene passa nel latte materno, quindi una bassa dose di ibuprofene nell'allattamento al seno per un breve periodo di tempo potrebbe essere sicura. Se è necessario seguire un periodo più lungo di trattamento con Ibuprofene durante l'allattamento, si raccomanda di interrompere l'allattamento al seno durante il periodo di trattamento.

Posso assumere Ibuprofene con l'alcol?

L'assunzione di ibuprofene e alcol, soprattutto se cronica, può portare a un aumento della frequenza delle reazioni avverse. L'assunzione di alcol e ibuprofene ha anche un particolare effetto negativo sul tratto gastrointestinale (comprese le emorragie), perché entrambe le sostanze sono irritanti gastrici.

Quali farmaci interagiscono con l'Ibuprofene?

Ibuprofene e digossina: Si raccomanda di monitorare la concentrazione ematica di digossina durante il trattamento con ibuprofene;

Ibuprofene e farmaci anticoagulanti: durante il trattamento con warfarin o eparina in combinazione con i FANS, il potenziale anticoagulante di queste sostanze aumenta, per cui si raccomanda di monitorare il tempo di sanguinamento;

Ibuprofene e agenti antiaggreganti/coricoterapia/ SSRI/ ginkgo biloba: l'assunzione di ibuprofene con queste sostanze aumenta il rischio di emorragie gastrointestinali;

Ibuprofene e farmaci antipertensivi (ACE-inibitori, sartani, diuretici): questi tipi di antipertensivi possono aumentare la nefrotossicità dei FANS, motivo per cui l'ibuprofene deve essere usato con cautela nei pazienti anziani o con insufficienza renale avanzata.

Ibuprofene e sulfoniluree: i pazienti diabetici che assumono sulfoniluree (Amaryl, Glibenclamide) devono monitorare la glicemia durante l'assunzione di FANS, in quanto questi possono potenziare l'effetto ipoglicemizzante.

Posso assumere Ibuprofene e paracetamolo?

In genere si sconsiglia di associare due FANS diversi, poiché il meccanismo d'azione è simile e il rischio di eventi avversi aumenta. La combinazione di paracetamolo e ibuprofene, tuttavia, è consentita, in quanto il paracetamolo appartiene a una classe terapeutica diversa con un diverso meccanismo d'azione e la combinazione delle due sostanze (ibuprofene con paracetamolo) ha un effetto antipiretico e antipiretico sinergico. Le due sostanze attive (paracetamolo e ibuprofene) si trovano in un'unica pillola di Paduden Duo.

Che cosa è meglio Paracetamolo o Ibuprofene?

La scelta tra paracetamolo e ibuprofene dipende dagli obiettivi e dalle preferenze del paziente. L'ibuprofene è un antinfiammatorio non steroideo, mentre il paracetamolo non ha azione antinfiammatoria, ma ha un effetto analgesico (riduce la sensazione di dolore). Il paracetamolo, d'altra parte, presenta meno interazioni farmacologiche rispetto all'ibuprofene.

Nella scelta tra ibuprofene e paracetamolo tenere conto della patologia associata. Se avete un'insufficienza renale, una malattia cardiaca (insufficienza cardiaca di classe grave o coronaropatia ischemica) o una storia di emorragie gastrointestinali, optate per il paracetamolo. Se avete un'insufficienza epatocellulare e dovete scegliere tra ibuprofene e paracetamolo, optate per l'ibuprofene, ma usatelo con cautela su consiglio del vostro medico.

Qual è la differenza tra Nurofen, Brufen e Ibuprofene?

L'ibuprofene è il principio attivo alla base di nurofen e brufen (nomi commerciali). Dal punto di vista farmacologico, non esistono nurofen o ibuprofene o brufen uguali.

Con cosa posso sostituire l'Ibuprofene?

Se si desidera sostituire l'ibuprofene, si può optare per un'altra molecola appartenente alla stessa classe terapeutica di farmaci antinfiammatori non steroidei. Quindi un sostituto dell'ibuprofene potrebbe essere il ketonal, il diclofenac o il naprossene. Inoltre, se si desidera un'azione analgesica (riduzione del dolore), si può utilizzare l'ibuprofene o il nurofen.

Che cos'è il sovradosaggio di Ibuprofene?

Il rischio di sovradosaggio di Ibuprofene si verifica con dosi superiori a 80-100 mg/ kgc (numero di chilogrammi). Nella maggior parte dei casi, i pazienti che hanno assunto una quantità elevata di Ibuprofene hanno accusato solo nausea, vomito, diarrea (talvolta accompagnata da piccole briciole di sangue). Sono stati segnalati anche mal di testa, vertigini, acufeni, emorragie gastrointestinali.

 Dosi superiori a 200 mg/kg comportano il rischio di sintomi gravi che si manifestano con insufficienza renale acuta, acidosi metabolica, danni epatici, ipotensione e depressione respiratoria.

Tuttavia, esiste una grande variabilità individuale. Se avete assunto una quantità eccessiva di Ibuprofene, recatevi al più vicino pronto soccorso perché potreste aver bisogno di un supporto cardio-respiratorio.

Caratteristiche

Perché comprare Ibuprofen su Liki24 è più economico e comodo?

Liki24 ricerca i prezzi di Ibuprofen in più di 500 farmacie d’Italia. Ti aiuta a trovare i prodotti scontati consegnandoli comodamente tramite corriere. Ecco alcuni lati positivi del nostro sito:

Apriremo un ordine da differenti farmacie

Apriremo un ordine da differenti farmacie

Il nostro servizio ti permette di effettuare ordini di più prodotti in modo semplice, veloce e comodo. Il prezzo di Ibuprofen parte da 4.60 EUR. Hai bisogno di altro? Non correre in farmacia, aggiungi quello di cui hai bisogno al carrello e i nostri corrieri te lo consegneranno il prima possibile!

Consegna tramite posta

Consegna tramite posta

Se Ibuprofen non è disponibile nelle farmacie della tua città

Prodotti sulla piattaforma Liki24.it

Prodotti sulla piattaforma Liki24.it

Il nostro servizio è l'opzione migliore per acquistare il prodotto Ibuprofen al miglior prezzo! Liki24.it si prende cura dei suoi clienti ed offre sconti complementari garantiti dalle migliori farmacie d’Italia.

Clienti su di noi

Aggiunto al carrello
Vai al carrello